La musica è un elemento fondamentale per qualsiasi evento. La colonna sonora, infatti, crea l’atmosfera, lo stile e il “mood” di un avvenimento sociale.

A maggior ragione, la scelta della musica per il matrimonio richiede ancora più attenzione perché deve tenere conto delle diverse fasi della celebrazione e della festa: momenti importanti che vuoi enfatizzare, canzoni significative per gli sposi, brani di sottofondo da mettere durante il pranzo o la cena.

La prima decisione da prendere per scegliere la giusta musica per il tuo matrimonio è se assumere un gruppo che suona dal vivo o un DJ. La scelta dipende dal budget a disposizione (solitamente le band sono più costose), dallo stile del matrimonio e dalla location. Una volta deciso tra band e DJ, dovrai passare a trovare chi suonerà al tuo matrimonio.

La soluzione più semplice è affidarti a un’agenzia di organizzazione eventi e matrimonio come Argilla Eventi e Comunicazione. Affidandoti a professionisti che hanno una rete di musicisti e artisti con cui lavorano regolarmente, avrai una scelta più ampia e la certezza di assumere band o DJ referenziati. In alternativa, puoi affidarti al passaparola oppure consultare siti specializzati come Musiqua.it.

Quando avrai contattato e preso accordi con la tua band o il tuo DJ, dovrai stabilire insieme a loro una scaletta musicale per ogni momento delle tue nozze:

Prima della Cerimonia

Molti sposi fanno un piccolo rinfresco in casa prima della celebrazione del matrimonio. Sia per questo momento che per l’attesa degli sposi in chiesa o in comune, mentre gli invitati arrivano e prendono posto, l’ideale è una musica strumentale “soft” di sottofondo che permetta la conversazione e renda più piacevole l’attesa.

Ingresso della Sposa

È il momento più importante della cerimonia e deve essere accompagnato dalla musica giusta. Molti sposi scelgono ancora una marcia nuziale tradizionale, come quella di Wagner, altri preferiscono usare la loro canzone del cuore, magari riarrangiata e resa adatta al momento. Altri ancora inventano entrate coreografiche e divertenti, come fecero qualche anno fa i due sposi Jill e Kevin con una canzone di Chris Brown. Il loro video è diventato virale.

Durante il rito

Una o due canzoni possono essere suonate durante il rito. Se il rito è religioso, si possono scegliere classici come l’Ave Maria di Schubert o Panis Angelicus di Franck, anche se molti sposi decidono di far suonare brani contemporanei come Hallelujah di Leonard Cohen. Se il rito è civile, si può spaziare tra tutti i generi. Al momento delle firme si può scegliere un brano di sottofondo, magari solo strumentale.

Uscita degli sposi

Altro momento importante da sottolineare: gli sposi sono stati dichiarati marito e moglie e escono dalla chiesa o dal luogo del rito civile. La marcia classica è quella di Mendelson, ma si può scegliere anche un brano contemporaneo o pop.

Aperitivo e arrivo degli sposi al ricevimento

L’aperitivo può essere accompagnato da musica jazz o chill out. Questo è infatti un momento di relax e conversazione, in cui si aspetta l’arrivo degli sposi. L’arrivo dei novelli marito e moglie deve invece essere sottolineato da un brano significativo, che richiami l’attenzione. Qui gli sposi possono davvero spaziare tra tutti i generi, dalla musica classica al rock passando per l’hip pop.

Pranzo o cena

Durante il pranzo o la cena, la musica deve essere solo di atmosfera e non coprire le conversazioni. Si può scegliere musica jazz, chill out oppure una playlist di canzoni adatte al sottofondo, da mettere a volume non troppo alto. Se c’è la band dal vivo, potrà eseguire dei brani a volume più sostenuto tra una portata e l’altra o al momento dei brindisi.

Taglio della torta

Altro momento importante da sottolineare con la canzone giusta. Sono bellissimi e adatti al momento i brani delle grandi donne del jazz, come Aretha Franklin o Ella Fitzgerald. In alternativa, si può andare sul revival italiano, come Mina, Lucio Battisti o Luigi Tenco. Altra possibilità è scegliere brani pop come “One” degli U2, “All of me” di John Legend, “Somebody to love” dei Queen o “Perfect” di Ed Sheeran.

Primo ballo

Via libera al romanticismo! Il primo ballo degli sposi deve tassativamente essere sulla canzone del loro amore, che sia “I will always love you” di Whitney Houston o “Firestarter” dei The Prodigy.

Dancing Party

Per ballare insieme agli invitati, la scaletta deve essere scelta pensando ai generi che spingono gli invitati a ballare. Non a tutti piace il grunge, non a tutti piace la musica elettronica, mentre nessuno può resistere alla musica dance, al rock ‘n’ roll e ai revival.

Musica, maestro!

Ultimo Tweet

Per il tuo giorno più importante affidati ad un team di professionisti.

Argilla Eventi e Comunicazione è sempre a tua disposizione con consulenze e preventivi personalizzati, veloci e senza impegno.

Tutti i servizi per il tuo matrimonio:

  • Ricerca location
  • Servizio catering e cocktail bar
  • Proposte di musica dal vivo, DJ, intrattenimento per adulti e bambini
  • Noleggio materiali di allestimento
  • Service audio-luci
  • E tanto altro!

I NOSTRI CONTATTI

Tel | 0742 283 032 – 347 730 4610

Email | info@argillaeventi.it

Social Network | Facebook e Instagram

NOME *
COGNOME *
EMAIL *
TELEFONO *
OGGETTO DELLA RICHIESTA
NOME AZIENDA

COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Acconsento al trattamento dei dati personali, secondo la normativa vigente. Prima di confermare, leggi attentamente l'informativa.

2019-07-26T18:42:29+01:00